Accenni Storici
"Non si può prevenire e preparare una guerra allo stesso tempo" (A.Einstein)
I Campi di battaglia oggi
"La storia nostra è storia della nostra anima; e la storia dell’anima umana è la storia del mondo." (B.Croce)

Laguerra

Scenari e cronologia del conflitto in terra trentina
"Ho lasciato la mamma mia...l'ho lasciata per fare il soldà..." (Anonimo)

GLi Eserciti

GLi Eserciti e le forze in campo
"Il cosiddetto Dio degli eserciti è sempre dalla parte della nazione che ha la migliore artiglieria e i migliori generali." (E.Renan)

Il 1917
PDF
Stampa
E-mail
La Legione Trentina

legione
Rivista dell'Associazione nel primo dopo guerra, 1929
Nella primavera del 1917 l’ ingegnere Bruno Bonfioli supportato da un gruppo di amici decideva di fondare un’associazione che tenesse uniti almeno idealmente tutti i volontari trentini impegnati sul fronte italiano.

Questa iniziativa prese il nome di Legione Trentina con sede principale a Firenze, si dai primi giorni le adesioni cominciarono ad arrivare dai vari reggimenti, dai 200 iniziali si arrivò al termine del conflitto a quasi 759.
 
PDF
Stampa
E-mail
La rappresentanza trentina nel parlamento austriaco

malfatti
Valeriano Malfatti
Dopo tre anni di guerra nel maggio del 1917 il parlamento austriaco torna a riunirsi, venne chiuso subito dopo la dichiarazione di guerra contro la Serbia. 

Nel parlamento trovano posto una discreta rappresentanza trentina, composta da 8 deputati
1, tra cui troviamo Alcide De Gasperi, Enrico Conci, Germano Decarli membri del partito popolare e Valeriano Malfatti dei liberali.

Un altro deputato trentino il 12 luglio dell’anno precedente era stato giustiziato a Trento per alto tradimento, Cesare Battisti.

I trentini al parlamento cercarono subito di focalizzare l’attenzione sulla situazione
200px-alcidedegasperi
Alcide De Gasperi
dei  campi che ospitavano i profughi trentini fin dall’inizio del conflitto, don Guido de Gentili fu uno dei portavoce di questa “battaglia politica” Grazie a questi interventi e a quelli successivi di De Gasperi, durante l’estate del 1917 venne istituita una speciale commissione parlamentare per preparare una legge che regolasse le condizioni di vita e il trattamento dei profughi.

Il 12 luglio De Gasperi illustrò brillantemente al parlamento  i contenuti della proposta di legge,  la Camera dei deputati approvò il progetto di legge rendendolo esecutivo nel minor tempo possibile.
 


Attività Siti Amici

In questa sezione segnalaremo eventuali eventi o riunioni organizzate sulla Grande Guerra in Trentino spedite dalle varie associazioni.

Grazie per la collaborazione

Rassegna fotografica
Il Caposaldo Austro-Ungarico del Nagià Grom 1914-1918 Sito Ana Mori

Siti amici

Banner

Seguici su Facebook

Siti amici

Banner