Accenni Storici
"Non si può prevenire e preparare una guerra allo stesso tempo" (A.Einstein)
I Campi di battaglia oggi
"La storia nostra è storia della nostra anima; e la storia dell’anima umana è la storia del mondo." (B.Croce)

Laguerra

Scenari e cronologia del conflitto in terra trentina
"Ho lasciato la mamma mia...l'ho lasciata per fare il soldà..." (Anonimo)

GLi Eserciti

GLi Eserciti e le forze in campo
"Il cosiddetto Dio degli eserciti è sempre dalla parte della nazione che ha la migliore artiglieria e i migliori generali." (E.Renan)

23
Giu 2014
PDF
Stampa
E-mail
Giugno 1914 oggi
Scritto da Milton Loss
laurea
Pronti alla Laurea nel 1914

Mi presento sono Carlo Sentini, classe 1891 nato a Trento, figlio di Mario Sentini di Verona e Anita Bolner di Verona.

Nacqui a Trento durante un viaggio  di lavoro di mio padre, avvocato di professione, mia madre non volendo restare da sola in casa, lo segui.

Questo è il mio diario scritto oggi, così come lo avrei scritto cento anni fa.

 Forse.

04 Giugno 1914

Finalmente è finita! Laureato! La laurea in giurisprudenza era un desiderio di mio padre, io sinceramente ero indeciso se diventare un fedele e rispettoso seguace di Ippocrate o della severa ma accattivante Iustiati. Alla fine ha prevalso la seconda più per comodità che per interesse.

mortiancora1914
I tre caduti di Ancona

08 giugno 1914

Sto leggendo il giornale, ancora non capisco se i carabinieri ad Ancona abbiano reagito a qualche provocazione oppure davvero sia bastato un ordine di qualche burocrate per uccidere tre persone tali Antonio Casaccia, di 24 anni, Nello Budini, di 17 anni e Attilio Gianbrignoni, di 22 anni,oltre a causare una ventina di feriti durante la manifestazione presentata nei giorni corsi come antimilitarista indetta da Pietro Nenni e Errico Malatesta. Misteri del Regno.

Sorrido nel fare i complimenti anche ad Alfonso Calzolari che vince il Giro d'Italia nonostante in una tappa di montagna si sia fatto aiutare da un auto!! Furbizie nostrane!

A volte penso che abbia ragione il mio amico Franz nel dire che la furbizia è nata in terra italiana.

Complimenti legittimi invece a Pierino Albini vero vincitore morale del giro, a mio modo di vedere.

giugnoospedale1914verona
Inaugurazione Ospedale a Verona 1914 - 07 giugno

Cambiando discorso, ieri siamo andati insieme ad un gruppo di amici ad assistere all'inaugurazione dell'ospedale Alessandri, ritenuto all'avanguardia in Italia e all'estero, però sembra che inizierà ad essere utilizzabile solo da luglio, ma almeno ora anche a Verona abbiamo un ospedale degno di tale nome.

09 giugno 1914

L'episodio di ieri ad Ancona, ha generato una certa apprensione anche qui in città, scioperi e manifestazioni. Passeggiando in centro si vedono passare alcune bandiere rosse e ho visto lungo le pareti delle case dei volantini per terra. Ne raccolgo uno e vedo che si tratta di un articolo pubblicato sul quotidiano "L'Avanti" . In sintesi è un attacco ad Antonio Salandra per i fatti di domenica nel marchigiano. L'attuale Presidente del Consiglio, da appena un paio di mesi, è rinominato il nuovo Pelloux.

Che triste paragone ... chissà quanti dei compagni rivoluzionari sapranno chi è Pelloux e cosa ha combinato in passato. Il resto dell'articolo è soltanto tanta retorica anche se su alcune questioni può aver ragione, magari domani sul Corriere l'on. Salandra risponderà a questo battagliero Benito Mussolini.

11 giugno

Il mio amico commesso viaggiatore Branislav, mi ha portato una bellissima cartolina raffigurante Trieste. Dovrei andare proprio a visitarla appena tutto si risolve! Un viaggio premio!

Qui da noi invece leggo il giornale e vengo a conoscenza che ad Alfonsine, località in Romagna , da mercoledì è in atto una vera e propria rivolta! Speriamo bene!

In città ci sono tanti volantini, il più diffuso riporta queste frasi:

LAVORATORI,

"Ancora del sangue proletario è stato versato...Il piombo della monarchia italiana à gettato un nuovo lutto nella grande famiglia proletaria!

OPERAI

Abbandonate il lavoro in segno di protesta.

 

avanti-mussolini-19141106
Ecco cosa si trova in giro per la città

12 giugno 1914

Non ho avuto molto tempo per pubblicare altri fatti ieri, che confusione in città. Tra comizi , scontri e carabinieri a cavallo sembra di essere scoppiata la rivoluzione.

Prevedo un peggioramento della situazione visto l'imminente mobilitazione dell'esercito per placare le rivolte.

Comincio a credere che quel paragone di Mussolini avesse ragione: Salandra come Pelloux.

13 giugno

doc_corriere_romagna13_14 
Il Corriere di Romagna 13 giugno 1914

Secondo me ieri Errico Malatesta. ha esagerato con il suo articolo su «Volontà»:

« Non sappiamo ancora se vinceremo, ma è certo che la rivoluzione è scoppiata e va propagandosi. La Romagna è in fiamme; in tutta la regione da Terni ad Ancona il popolo è padrone della situazione. A Roma il governo è costretto a tenersi sulle difese contro gli assalti popolari: il Quirinale è sfuggito, per ora, all'invasione della massa insorta, ma è sempre minacciato. A Parma, a Milano, a Torino, a Firenze, a Napoli agitazioni e conflitti. E da tutte le parti giungono notizie, incerte, contraddittorie, ma che dimostrano tutte che il movimento è generale e che il governo non può porvi riparo. E dappertutto si vedono agire in bella concordia repubblicani, socialisti, sindacalisti ed anarchici. La monarchia è condannata. Cadrà oggi, o cadrà domani, ma cadrà sicuramente e presto »

 

 

 

municipio_sett_rossa_gente
La foto portata dal Tenente Riccordi...Alfonsine dopo gli scontri

14 giugno

Finalmente le acque sembrano calmarsi un poco.

Oggi ci sono le elezioni amministrative in molte città d'Italia, tra cui Milano, Torino e Roma.

Da appassionato di calcio complimenti al Casale che ha vinto il campionato del Nord Italia. Ora dovrà affrontare la vincitrice del Sud, la Lazio. Per il nostro Verona, anno da dimenticare.

15 giugno

I giornali sembrano divertirsi a raccontare gli scontri in varie piazze italiane, hanno battezzato questi ultimi sette giorni come "Settimana Rossa" per indicare tutti gli avvenimenti e scorribande...ora però sembra finito tutto.

Povera gente e poveri noi, lotta tra poveri!

18 giugno

Oggi è venuto a pranzo un amico famiglia, il tenente colonnello A. Riccordi comandante del Presidio di Alfonsine (1° battaglione dell'80° Reggimento di Fanteria). Non sapevo fosse stato trasferito, ha raccontato alcuni particolari dei giorni di rivolta nella località ravennate.

 

doc_frontespizio_riccordi 
Copertna rapporto Tenente Riccordi

19 giugno

Con due amici mentre siamo in piazza Brà a sorseggiare una bevanda fresca ascoltiamo un reduce degli scontri in Libia...a quanto pare anche in Africa abbiamo dei seri problemi.

Invece che andare in giro a fare i colonialisti dovremmo pensare a casa nostra. Comunque non siamo i soli ad avere complicazioni, in Albania la situazione sembra degenerare di giorno in giorno.

23 giugno

Incredibile hanno arrestato Pietro Nennicon l'accusa di essere l'ideatore delle rivolte della "Settimana Rossa". Sembra invece che Errico Malatesta.sia fuggito a Londra. Il terzo "moschettiere", Benito Mussolini.è stato eletto pochi giorni fa consigliere comunale di Milano.

cartolina trieste 
La cartolina di Trieste portata da Branislav
604122013123542_Casale_1914
Casale 1914 che squadra..complimenti
Ultimo aggiornamento Lunedì 23 Giugno 2014 01:39
 

Attività Siti Amici

In questa sezione segnalaremo eventuali eventi o riunioni organizzate sulla Grande Guerra in Trentino spedite dalle varie associazioni.

Grazie per la collaborazione

Rassegna fotografica
Il Caposaldo Austro-Ungarico del Nagià Grom 1914-1918 Sito Ana Mori

Siti amici

Banner

Seguici su Facebook

Siti amici

Banner